Sant’Arpino, grande attesa per il week end FAI

Fai Sant'ArpinoSant'Arpino     Fremono i preparativi per dare il via al “Weekend di Primavera”del FAI -Fondo Ambiente Italiano, che vede Sant’Arpino tra i quattro comuni della provincia di Caserta protagonisti della 25° Edizione del fine settimana dedicato alla riscoperta del patrimonio culturale ed artistico nazionale. “Una grande opportunità – cosi il Sindaco Giuseppe Dell’Aversanaper il nostro Comune, entrare a far parte del weekend dedicato alle bellezze nazionali, metteremo in mostra i nostri gioielli, il Palazzo Ducale, la Chiesa di Sant’Elpidio ed i due Palazzi Seicenteschi “Pezzella” e “Giordano/Magliola”.

Alla due giorni hanno già dato adesione numerose scuole e visitatori della Regione, una vetrina bellissima per il nostro Comune”.Alla macchina organizzativa delle giornate FAI di Sant’Arpino collaboreranno come tutorle associazioni locali:Scusate il Ritardo, R.A.S.,SudAtella, Comitato permanente Carnevale Atellano, la Pro Loco che per l’occasione ha allestito,tra l’altro, una mostra nella Pinacoteca Comunale “M. Stanzione”. “Con l’Amministrazione tutta,abbiamo attivato una bellissima sinergia – dichiara la Presidente del Consiglio Comunale Ivana Tinto delegata alla Cultura - insieme al Comprensivo “Rocco-Cav. Cinquegrana”, il Liceo “G. Siani”, i rappresentanti dei genitori, la Parrocchia, le Associazioni, la Protezione Civile, il Corpo dei Vigili Urbani. Una squadra straordinariadi volontari intorno a questa occasione inedita con cui accendiamo i riflettori sul patrimonio storico, monumentale ed artistico del nostro paese, grazie all’energia ed al fervore culturale della nostra comunità”. Le visite guidate saranno curate dagli alunni dell’Istituto Comprensivo “Rocco-Cav. Cinquegrana” e delLiceo Scientifico Statale “G. Siani”di Sant’Arpino, parte integrante del progetto “Apprendisti Ciceroni FAI 2017”.“Sono ormai mesi – cosi la Dirigente scolastica dell’I.C. di Sant’Arpino Maria Debora Belardo - che i nostri alunni,cosi come gli studenti del Liceo “Siani”, si stanno preparando per questo evento, una grande occasione per i ragazzi, per la Scuola e per il Paese, resa possibile grazie ad uno splendido lavoro fatto dalcorpo docenti coordinato dalla Prof.ssa Lucia D’Antonio, grazie ad una fruttuosa cooperazione dell’Amministrazione Comunale, la Parrocchia di Sant’Elpidio e grazie alla disponibilità delle famiglie Pezzella e Magliola, gli esercenti commerciali e le Associazioni locali”.Una forte valenza simbolica avrà l’apertura dell’esterno dell’”Ex Municipio Atella di Napoli” che rappresenta il cuore dei Comuni atellani di Sant’Arpino, Succivo ed Orta di Atella, interessati dalle giornate Fai. Particolarmente entusiasta la delegata provinciale del FAI, la dott.ssa Donatella Cagnazzo, che ha dichiarato: "Sabato 25 e domenica 26 marzo, la provincia di Caserta con le due giornate atellane metterà in mostra un pezzo importante della propria storia dimostrando che le nostre terre non devono essere ricordate come "terre dei fuochi", ma prima di tutto come terre di cultura e passione". Grande attesa, dunque, e grandi preparativi per tutta la cittadinanza santarpinese, chiamata a dare un contributo importante per la valorizzazione della propria storia.

(Visited 175 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *