Sant’Arpino. Il Sindaco Dell’Aversana “Grazie al lavoro dell’ufficio tributi emessi avvisi di accertamento per oltre 1 milione e 300 mila euro per l’IMU 2012 e 2013. Senza la Iap risparmiati 275 mila euro”

Sant'Arpino        Intensa e produttiva l'attività del rinnovato ufficio tributi comunali. Senza la IAP  ha avuto inizio la creazione ex novo della banca dati IMU e la contestuale attività di accertamento per gli anni 2012/2013. In particolare circa 2.600 sono stati gli accertamenti preparati dall'ufficio tributi comunale per recuperare l'IMU 2012 non entrata nelle casse comunali per una previsione di recupero pari a circa 752 mila euro. Per l'IMU non versata  nell'anno 2013,  sono stati emessi dall'ufficio tributi comunale 1.750 avvisi di accertamento per circa 800 mila euro di previsione di entrate. Questa massiva emissione di avvisi di accertamento ha creato molto lavoro agli uffici per dare spiegazioni agli utenti e per annullamenti e rettifiche da fare. " Gli importi accertati al netto degli annullamenti sono stati 650.000 euro per l'anno 2012- dichiara il sindaco Giuseppe Dell'Aversana- mentre per l'anno 2013 abbiamo accertato al netto degli annullamenti e rettifiche 726.431euro. Questi sono i dati esatti, questa  è matematica. il resto sono solo chiacchiere da Bar." La percentuale di annullamenti è fisiologica ed ha riguardato  per la maggior parte la casistica delle abitazioni principali e le detrazioni per figli conviventi minori di  anni 26 per l’anno di imposta 2012. In questi mesi ed in questi giorni per venire incontro alle esigenze del popolo per l'IMU è in corso una continua attività  di rateizzazione.  "Ringrazio tutti gli impiegati comunali dell'ufficio tributi- dichiara il sindaco Giuseppe Dell'Aversana- il grande lavoro svolto quotidianamente a contatto con il pubblico da parte di Vita Maria Rosaria, Nicola di Lemma, Ciccio Bagno nonché dai lavoratori socialmente utili Santoro RaffaeleMaria  Correggia,  con il coordinamento della dottoressa Iovine Margherita e del ragioniere Petito Gennaro hanno  consentito questo brillante risultato." Attualmente il Comune, grazie a questo lavoro  è in possesso di archivi aggiornati e di banche dati allineate il che consentirà di evitare in futuro i disguidi che si sono avuti per i contribuenti in regola. Questo stesso lavoro se fosse stato svolto dalla IAP avrebbe portato una minore entrata di circa 275 mila euro al comune pari all'aggio trattenuto dalla società esterna di riscossione.
(Visited 324 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *