Sant’Arpino. La giunta comunale approva i progetti di Pubblica Utilità.

Sant'Arpino       Nella seduta del  30 gennaio 2018 la giunta comunale presieduta dal sindaco Giuseppe Dell'Aversana  ha approvato il progetto di Pubblica Utilità di cui al decreto della Regione Campania n. 6 del 29/05/2017. Dopo aver aderito all'avviso pubblico regionale per la presentazione dei progetti nel giugno 2017 l'amministrazione comunale di Sant'Arpino provvide alla pubblicazione del bando con affissione di manifesti su tutto il territorio comunale e sul sito istituzionale dell'ente per dare la massima diffusione possibile. A luglio poi con apposita determina dirigenziale si ebbe l'approvazione di un primo elenco composto da 43 richieste di partecipazione e successivamente a seguito di riapertura del bando nel mese di settembre pervennero ulteriori  otto  domande di partecipazione al progetto. " Al Comune di Sant’Arpino spettano, in base al numero degli abitanti venticinque  soggetti da coinvolgere nelle azioni di pubblica utilità - dichiara l'assessore ai servizi sociali Loredana Di Monte- e con determina dirigenziale n°70/2017  è stato approvato  la graduatoria e l’elenco degli ammessi al progetto di pubblica utilità. Ora diamo seguito alla nostra iniziativa." La Regione Campania finanzierà il 100% delle spese sostenute per  ogni progetto di pubblica utilità,  e con nota  pervenuta in data 30/10/2017 ha comunicato l’approvazione del progetto,  l’ammissione  al finanziamento e l’assegnazione della somma di €.102.381  al comune di Sant'Arpino. Le persone abilitate a partecipare a tali progetti sono i disoccupati privi di reddito percettori di indennità di mobilità ordinaria scaduta negli anni 2013/14 che non hanno beneficiato di alcun trattamento in deroga oppure percettori di indennità di mobilità ordinaria con scadenza negli anni 2015/16. Ad ognuno dei 25 prescelti in base al progetto sono assegnate le relative mansioni e  presteranno il proprio operato per sei mesi con un impegno massimo di venti ore settimanali "Ai partecipanti sarà corrisposta un'indennità mensile pari a 580 euro-  dichiara il sindaco Giuseppe Dell'Aversana-  e non acquisiscono alcun diritto ad essere assunti in rapporto di lavoro subordinato. Essi saranno assegnati, in base alle mansioni da svolgere, al Responsabile del Servizio di riferimento." La giunta ha nominato  Responsabile del procedimento il responsabile dell’area servizi sociali, mentre il referente del progetto sarà il capitano dei vigili Urbani  responsabile dei rapporti con la Regione Campania.  Il  finanziamento è previsto già nel bilancio 2018 sarà poi  l’Ufficio del Personale a  provvedere all’inquadramento delle posizioni INAIL, mentre l’ufficio Servizi Sociali provvederà all’RCT dei 25 soggetti coinvolti nelle azioni di pubblica utilità.    
(Visited 108 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *