Sant’Arpino. L’amministrazione comunale “Ecco perché è aumentata la tariffa idrica”

Sant'Arpino       Riceviamo e pubblichiamo dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell'Aversana.

"E' VERO, la tariffa IDRICA per l'anno 2017 è AUMENTATA. Ma perché è aumentata ? E’ aumentata per due motivi fondamentali : 1- Perché la società Acqua Campania ha aumentato il costo della fornitura dell’acqua al nostro Comune da 0,16 a 0,26 centesimi al metro cubo. 2- Perché a causa delle gravi condizioni economiche/finanziarie e dello pre-dissesto del nostro comune, la copertura finanziaria del servizio idrico obbligatoriamente è passata dall’80% al 100% . A tal proposito riteniamo però opportuno contestualmente precisare che NON E' VERO che a TUTTI i cittadini è raddoppiata la tariffa idrica. Il raddoppio si è verificato soltanto in un centinaio di casi. La stragrande maggioranza dei cittadini ha pagato cifre contenute. NON E' VERO che si paga di più per sopperire anche per quelli che non pagano. Ognuno paga in base al proprio consumo. Chi non paga oggi, avrà poi domani un avviso di pagamento con gli interessi!NON E' VERO che la gente non paga oggi perché l'acqua è aumentata. Basta leggere che negli anni scorsi quando l'acqua costava di meno, pagava il 50% degli utenti. La morosità degli utenti quindi era altissima negli anni precedenti, quando l'acqua non era aumentata. Il costo dell'acqua è aumentato poiché il nostro comune COMPRA l'acqua da Acqua Campania, concessionaria della Regione Campania per la gestione dell’Acquedotto e del servizio di misurazione, fatturazione ed incasso dei volumi di acqua potabile. A sua volta la società Acqua Campania spa ha un Consiglio di Amministrazione che per il 2017 ha AUMENTATO il costo dell'acqua ai comuni passando da 0,16 a 0,26 centesimi al metro cubo. I comuni non possono opporsi agli aumenti. Poi a questo costo (aumentato) deve essere sommato il costo dei mutui fatti per la rete idrica negli anni, il costo del personale per la gestione del servizio idrico ed il costo per gli interventi sulla rete idrica. Ebbene, mentre prima veniva richiesto ai cittadini una copertura dell'80% di questo costo, ora a causa del pre-dissesto bisogna coprire il 100%del costo complessivo. Le disastrate condizioni economiche del comune impongono ora la copertura a carico dell’utente del costo intero.In alcuni casi abbiamo verificato anche degli errori di lettura che hanno influenzato l'aumento a carico dell'utente. Per questi errori dipesi dal letturista gli uffici alla presenza del cittadino interessato hanno provveduto a modificare e correggere. In sostanza l'aumento è dovuto a : 1) Aumento del costo dell'acqua alla fonte da parte della Regione. 2) Copertura del costo al 100% a carico dei cittadini per il 2017 a causa del pre-dissesto, diversamente dagli anni precedenti ove il comune metteva il 20% dal bilancio comunale per coprire i costi.Nei casi poi in cui vi è stato anche un consumo di acqua per l'anno 2017 superiore al precedente anno, la bolletta è arrivata molto alta se non raddoppiata. Per l'anno 2018 si prevede che il costo di Acqua Campania diminuirà di nuovo e quindi anche il costo per i cittadini sarà inferiore.Nel frattempo, continuerà il nostro sforzo a scoprire gli evasori anche attraverso l’agenzia delle Entrate-Riscossione(Ex Equitalia). Già nel corso di quest’anno,dopo una task-force, ne abbiamo messi diverse decine a ruolo.

(Visited 733 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *