Sant’Arpino. L’annuncio del sindaco Dell’Aversana “Scovati altri evasori. In partenza avvisi di accertamento per 300 mila Euro”

Dell'Aversana intervistaSant’Arpino     A breve partiranno centinaia di avvisi di pagamento per evasori totali della tassa rifiuti. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Dell’Aversana, alle prese con la preparazione del piano di riequilibrio pluriennale e con la predisposizione degli atti per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio, continua la ricerca di risorse economiche per tamponare la gravissima crisi in cui versa il comune di Sant’Arpino.

In questo contesto di risanamento complessivo del bilancio, l’ufficio tributi, su direttive del sindaco che ha la delega al bilancio, attraverso un sistema di incroci di banche dati, quali anagrafe, catasto fabbricati, Enel, locazioni, punto fisco ha individuato centinaia di soggetti non intestatari di alcuna  utenza TARI e quindi mai iscritti a ruolo. “Oltre a coloro che sono iscritti a ruolo e non pagano– dichiara Giuseppe Dell’Aversana– vi sono state minori entrate poiché interi nuclei familiari nel corso di questi anni non hanno mai pagato un euro di tassa rifiuti. Tali soggetti non pagavano la spazzatura e nessuno pagava per loro. Il costo del servizio comunale era solo a carico di chi onestamente  pagava.” Dopo scrupoloso lavoro sono stati emessi circa duecento avvisi di accertamento TARI per i periodi dal 2013 al 2016. L’attività di accertamento per omessa denuncia TARI ha avuto quale obiettivo l’individuazione di soggetti che non erano iscritti a ruolo. Si stima che il comune, avrà un maggiore incasso di oltre 300.000 euro. Nei prossimi giorni saranno notificati gli  avvisi di accertamento per omessa denuncia con irrogazione delle sanzioni del 100%. Se invece vi sarà adesione, pagando nei 60 giorni dalla notifica dell’avviso, le sanzioni saranno ridotte ad 1/3. Occorre precisare che tutti questi soggetti saranno inseriti nel ruolo ordinario e questo determinerà una platea più ampia di contribuenti e dunque  una minore tariffa per quelli già iscritti a ruolo, in quanto il costo totale sarà ripartito tra un numero maggiore di soggetti. Dichiara Dell’Aversana:” Pagare Tutti, pagare Meno e l’anno prossimo grazie anche alla buona riuscita della raccolta differenziata la tassa rifiuti potrà subire un notevole abbassamento” In attesa del prossimo consiglio comunale continua dunque l’azione di bonifica del bilancio comunale, attraverso una  politica finalizzata  alla giustizia  sociale.

(Visited 907 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *