Sant’Arpino, poesia più forte della serie A, successo per il cocktail letterario di “Scusate il Ritardo”

cocktail letterario
foto di Giuseppe Di Liberto

Sant’Arpino. Grande successo di pubblico per il “Cocktail letterario” organizzato ieri nella villa comunale “Cirillo” di Sant’Arpino dall’associazione “Scusate il ritardo” con la preziosa collaborazione di Mimmo Limone e dei R.A.S. (Ragazzi Attivi Socialmente) nell’ambito di “R….Estate a Sant’Arpino”, il calendario di eventi messo in piedi dall’amministrazione comunale locale per l’estate santarpinese.

Nonostante la concomitanza con la seconda giornata del campionato di calcio di serie A decine di persone sono accorse all’evento che ha avuto luogo sul prato della villa comunale, e non nel piccolo anfiteatro, al fine di rendere più suggestiva l’interpretazione delle diverse poesie che sono state lette durante la serata, intervallate dalle esibizioni canore della bravissima cantante santarpinese Luisa Pitocchelli.

L’evento è iniziato con i saluti del Presidente dell’Associazione “Scusate il ritardo”, Raffaele Copertino, che ha poi passato la parola a Raffaella Limone, che ha introdotto la serata iniziata con la lettura delle diverse poesie da parte di: Giuseppe Bianco, Alessandra Dell’Aversana, Domenico Dell’Aversana, Alessio D’Elia, Nicoletta Iuliano, Raffaella Limone, Anemone Ledger e Marco Palladino, che ha letto, tra le altre, alcune poesie sue. Fuori programma le due letture del signor Aldo Parisini che ha letto alcune sue opere in dialetto il cui tema era la forte critica, ironica, nei confronti della politica locale, a detta sua molto poco interessata alla cura delle periferie.

Dopo il secondo ciclo di letture (in tutto quattro cicli di lettura) è stato offerto un buffet gratuito dall’associazione “Scusate il ritardo”,  a cui ha collaborato anche il sig. Alfredo Dell’Aversana con alcune pizze “a km zero”.

L’evento si è concluso con la lettura, da parte di Giuseppe Bianco, della “Supplica per essere seppellito sulla spiaggia di Sète” di Brassens.

(Visited 302 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *