Sant’Arpino, questione cimitero. Speranza e futuro fa chiarezza sulla vicenda

SANT'ARPINO -Al fine di chiarire le solite strumentali e demagogiche polemiche di quella parte di opposizione irresponsabile che non ha a cuore le sorti di questo comune ci corre l’obbligo di fare alcune precisazioni in merito al servizio di inumazione, estumulazioni e tumulazione al cimitero comunale" hanno dichiarato dal gruppo di maggioranza per chiarire la questione degli affidamenti relativi ai servizi cimiteriali delle inumazioni e delle tumulazioni che nelle scorse settimane hanno generato non poche polemiche da una parte dell'opposizione e tra i cittadini. Come chiarito dal gruppo di governo:"Da tempo abbiamo avviato una complessa opera di riorganizzazione del cimitero comunale e per tale finalità abbiamo messo in campo una serie di iniziative occorrenti a migliorare sia la parte strutturale sia la gestione dei servizi in esso svolti .Per quanto riguarda il tema dell’affidamento dei servizi di tumulazione, estumulazione e inumazione, stiamo valutando come mettere in essere iniziative per porre fine ad una situazione precaria esistente da oltre un trentennio. Tutti i cittadini compreso quelli di AD sono a conoscenza che tali servizi fino ad oggi venivano erogati in difformità dalle leggi vigenti e che tali servizi sono stati sempre carenti sia sotto il profilo dell’organizzazione del lavoro e della sicurezza dei lavoratori , sia sotto il profilo fiscale. Infatti tutti sanno che il comune di Sant’Arpino, diversamente a quanto vige in comuni che erogano questi servizi in linea con la normativa vigente in materia, non erogava con propri dipendenti e con precise tariffe comunali questi servizi cimiteriali fondamentali. Ormai la situazione non era più sostenibile nel nostro cimitero, anche perché c’erano continue lamentele da parte di tantissimi cittadini, che in assenza di un servizio pubblico disciplinato da tariffe comunali e svolto nel rispetto delle norme igienico sanitarie si trovavano di fronte ad un caos totale senza controllo dell’ufficio preposto. Necessitava intervenire e lo abbiamo fatto anche su richiesta dei cittadini. Non era più tollerabile lo stato di fatto esistente e quindi si doveva mettere mano obbligatoriamente per ristabilire la ordine nella gestione di questi servizi pubblici anche nel rispetto di precisi obblighi fiscali nei confronti dell’erario statale. La situazione ormai era insostenibile soprattutto per le grosse responsabilità ricadenti sul funzionario di settore, sull’amministrazione comunale e non per ultimo per tutelare l’interesse dei cittadini/utenti. Siamo consapevoli che queste scelte devono essere fatte oltre che nel rispetto della normativa vigente anche per tutelare l’interesse dei cittadini e devono avere la massima condivisione possibile. Adesso però era urgente intervenire per evitare l’ interruzione di un pubblico servizio in periodo estivo. Ed è per questo che è stato concertato con il responsabile del servizio che, fermo restante l’ovvietà del rispetto della normativa e dell’approvazione del nuovo regolamento di polizia mortuaria, di trovare una soluzione temporanea per poi addivenire ad una soluzione definitiva più condivisa possibile . A tal fine fu impartito un indirizzo politico preciso. L’indirizzo fu quello di procedere ad un affidamento provvisorio di 5 mesi , che consentisse di: rimuovere immediatamente lo stato di pericolo e di anomalia fiscale esistente, approvare il nuovo regolamento di polizia mortuaria e decidere in sede politica cercando la massima condivisione possibile anche all’esterno della maggioranza, che la gestione di tali servizi venisse erogata in regime di efficienza ed efficacia, nel rispetto dell’erario statale e tenendo conto di varie ipotesi di affidamento (forma diretta con l’utilizzo degli lsu, progetto financyng , gara con affidamento a ditte specializzate del settore).

Nelle more di tale discussione politica da affrontare con calma in questo scorcio di anno e nel pieno rispetto della separazione fra indirizzo politico e gestione amministrativa, si è dato mandato al responsabile del servizio di attivarsi, nella sua piena e totale autonomia per il raggiungimento dei suddetti obiettivi. Il responsabile a norma di legge ha esperito procedure di gara trasparenti per valutare le diverse offerte pervenute. Peró Il giorno 31 luglio siamo venuti a conoscenza degli atti prodotti dal responsabile che affidava per tre anni . Per quanto l’affidamento sia avvenuto con il rispetto delle leggi, il nostro indirizzo in termini temporali era un altro. Pertanto siamo intervenuti per chiarire e ristabilire l’indirizzo già dato rispetto all’affidamento che doveva e deve essere provvisorio fino a dicembre 2018 cioè per cinque mesi al fine di eliminare subito lo stato di disordine nel cimitero e nel contempo consentire alla parte politica di riflettere e valutare cosa fare per risolvere definitivamente il problema. Dunque il responsabile del servizio ha provveduto con nuova determina ad affidare i servizi di inumazione, estumulazione e tumulazione fino al 31 dicembre 2018 vale a dire per 5 mesi modificando la determina precedente. Adesso più che mai nel solco di come abbiamo iniziato siamo determinati a portare avanti iniziative che tendono a migliorare tutti i servizi pubblici erogati nel cimitero comunale, cercando di ristabilire ordine e legalità. Come tutti sanno abbiamo sistemato tutti i vialetti del vecchio cimitero e ripreso l’opera autofinanziata per la costruzione di 144 loculi cimiteriali. Per questa opera chi ci ha preceduto amministrativamente aveva incassato i soldi di circa 90 cittadini senza dare seguito alle procedure di costruzione dei loculi. Noi abbiamo completato l’iter burocratico , abbiamo indetto gara d’appalto, abbiamo emesso bando pubblico per ulteriore assegnazione di 54 costruendo loculi, abbiamo formulato nuova graduatoria di assegnazione dei loculi ancora da assegnare . Adesso I lavori sono a buon punto contiamo di completare l’opera per fine anno. Dal bando di assegnazione dei nuovi loculi abbiamo riscontrato che la richiesta è superiore ai loculi da assegnare e pertanto ci attiveremo per la costruzione di nuovi loculi in modo da soddisfare tutte le richieste esistenti . Ci stiamo attivando per proporre un project financing che prevede il rifacimento e la gestione delle lampade votive e il miglioramenti strutturalmente dello stato dei luoghi . Insomma faremo di tutto per rendere il cimitero un luogo al passo dei tempi dove si erogano servizi pubblici a norma di legge con il massimo dell’efficienza .”

(Visited 238 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *