Sant’Arpino. Scuolabus in vendita. Il comune indice un’asta pubblica

Sant'Arpino     Il Comune di S.Arpino mette in vendita  uno scuolabus per bambini in disuso, per evitare la sua completa distruzione e ricavare qualche entrata  per il bilancio comunale. Il  veicolo è IVECO TURBO DAILY  di cilindrata “2800 cm3” potenza “76KW”, anno di immatricolazione 1999, alimentazione a gasolio, con allestimento  scuolabus per bambini in buone condizioni .

Era in funzione fino a qualche mese or sono. Il servizio scuolabus non viene più svolto dal comune di Sant'Arpino ed il veicolo è fermo " Vendiamo il veicolo per evitare  il suo  deprezzamento ai danni del patrimonio del comune, - dichiara l'assessore alla pubblica istruzione Loredana Di Monte- ormai non è più utilizzato. Purtroppo abbiamo smesso il servizio trasporto alunni  poiché  era diventato insostenibile. Troppe le spese da affrontare  e pochissimi introiti con disservizi giornalieri per le famiglie e i bambini" L'amministrazione comunale ha deciso la vendita  del veicolo con una delibera di giunta del mese di aprile ed ha dato mandato ai funzionari del comune di  espletare le procedure necessarie per la vendita del veicolo disponendo che le spese inerenti la vendita siano a  carico dell’acquirente, comprese quelle relative al passaggio di proprietà. Con apposita determina ai sensi dell'articolo 192 del d.lvo 267/2000 si è provveduto da parte degli uffici ad  adottare apposita determinazione a contrattare per definire il fine, l’oggetto, la forma e le clausole del contratto che si intende stipulare, le modalità di scelta del contraente ed approvare lo  schema di bando di gara di asta pubblica  per la vendita dello scuolabus.  L’importo a base d’asta è pari a  7.500 euro ed il veicolo verrà aggiudicato a chi offre di più. Il bando scade il prossimo 31 Maggio.

" Lo scuolabus con il passare del tempo diminuisce di valore, ora è ancora in buone condizioni,. Le difficili condizioni economiche in cui ci troviamo- dichiara il sindaco Giuseppe Dell'Aversana- impongono di capitalizzare tutte le risorse disponibili. Vendere è la soluzione migliore. " Il bando di gara di asta pubblica contenente le norme che ne regolano lo svolgimento è consultabile preso l'albo pretorio comunale e sul sito Web istituzionale. L'asta pubblica si svolgerà con il metodo dell’offerta segreta in aumento in busta chiusa da confrontarsi con la base d’asta. Il versamento della somma offerta ed aggiudicata dovrà avvenire   presso la Tesoreria del Comune entro giorni 30 dalla determina di aggiudicazione definitiva.

(Visited 223 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *