Sant’Arpino, servizi cimiteriali. Quattromani:”Iter burocratico corretto ma politicamente prendo le distanze dal metodo con cui si sono affrontati i problemi del cimitero”

SANT'ARPINO - "Nel corso delle ultime settimane sono stata continuamente chiamata in causa, in qualità di presidente della commissione trasparenza, sia in articoli giornalisti che in alcuni post che leggo nei vari gruppi social della nostra comunità. Al fine di non essere fraintesa o accusata di essere assente o poco vigile nell'esercizio del mio ruolo, avverto la necessità di condividere con i miei concittadini alcune precisazioni sia sulle funzioni che mi competono e contestualmente cercherò di rendervi edotti sulle attività finora svolte" queste le parole della consigliera comunale Immacolata Quattromani (in foto), presidente della commissione trasparenza, con cui ha risposto alle polemiche nate in seguito ad un affidamento per alcuni servizi cimiteriali chiarendo il ruolo e le funzioni della commissione trasparenza.

Come ribadito dalla Quattromani:"La commissione che presiedo ha come funzione istituzionale ‘ il controllo della trasparenza degli atti amministrativi prodotti dall’'amministrazione nell’esercizio delle sue attività’, e vi garantisco che con cadenza quasi quotidiana esercito questa mia funzione con abnegazionee con la consapevolezza della delicatezza e della responsabilità che il ruolo che ho assunto mi comporta.

Approfitto per ringraziare tutti i dipendenti comunali, che nel rispetto dei ruoli e funzioni reciproche, finora si sono sempre dimostrati disponibili oltre le loro competenze agevolandomi nell’accesso agli atti e non sottraendosi mai a spiegazioni e approfondimenti da me posti. Ringrazio inoltre gli amici politicamente a me più vicini che sia per competenze professionali che per esperienze amministrative pregresse,  non mi fanno mai mancare il loro apporto e supporto.

Entrando nello specifico, provo a rendervi edotti del mio operato di questo primo scorcio di consiliatura omettendo sicuramente parte di esse , non per volontà ma semplicemente per evitare di risultare logorroica.

Questione più spinosa oggi, esclusivamente per cronologia, l'affidamento di parte dei servizi cimiteriali ad una ditta esterna. 

Ebbene appena ho preso visione della determina dirigenziale ho immediatamente approfondito l'’iter che è stato posto in opera, e per quelle che sono le mie competenze, in qualità di presidente della commissione trasparenza, ritengo che gli atti siano trasparenti, in quanto vi è tra l’altro una precedente determina con invito a ditte interessate a fornire, in tempi e modi stabiliti per legge, la migliore offerta per il servizio da espletare.

Questo è quanto dovevo come presidente della commissione trasparenza, invitando chiunque abbia certezze di irregolarità compiute , a darmene comunicazione con qualsiasi mezzo ritenuto utile. Tenere puliti i vetri della casa comunale per renderli trasparenti è un esercizio faticoso che richiede l’aiuto ed il coinvolgimento di tutti i cittadini.

In qualità in invece di consigliere di opposizione, contesto con forza e prendo le distanze dal metodo con cui si è giunti ad affrontare i problemi del cimitero. Senza il minimo coinvolgimento della relativa commissione consiliare, dei consiglieri di opposizione, e credo di non sbagliare se affermo, neanche quelli di maggioranza. Sottraendosi a qualsiasi forma di confronto e spogliando a mio avviso delle proprie funzioni lo stesso Consiglio Comunale che delibera sul ‘ regolamento cimiteriale’ per cui quantomeno all’interno di una commissione consiliare il tutto andava discusso. Chiedo perdono per l’espressione, ma purtroppo i morti sono di tutti.

Nei prossimi giorni vi informerò in merito ad altre questioni, per le quali sono stata chiamata in causa, e sulle quali ho avviato una serie di istruttorie interne al fine di addivenire a delle informazioni trasparenti".

(Visited 293 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *