Sant’Arpino, successo per il convegno sulle prospettive della Protezione Civile

convegnoprotezionecivileSant’Arpino. Grande partecipazione per il convegno svoltosi sabato mattina nella sala convegni del Palazzo Ducale sul ruolo della protezione civile dopo il riordino della legge regionale.

Al convegno, organizzato dall’amministrazione comunale di Sant’Arpino in collaborazione con la Regione Campania, vi hanno preso parte: Salvatore Lettera, assessore comunale con delega alla protezione civile, Giuseppe Dell’Aversana, sindaco di Sant’Arpino, Mauro De Lucia, redattore del Piano Comunale di Protezione Civile, il senatore Aniello Di Nardo, consigliere del Presidente della Regione Campania in materia di Protezione Civile, l’onorevole Gennaro Oliviero, Presidente della VII commissione permanente ambiente energia e protezione civile, primo firmatario della proposta di legge, Bernardino Iuorio, responsabile volontariato protezione civile Regione Campania, Rosario Marroccella, Coordinatore nucleo comunale protezione civile Sant’Arpino e Ciro Di Santo, segretario protezione civile Sant’Arpino.

“Siamo pienamente soddisfatti degli obiettivi che abbiamo raggiunto quest’anno per la protezione civile – fanno sapere Giuseppe Dell’Aversana, sindaco di Sant’Arpino, e Saconvegnoprotezionecivile2lvatore Lettera, assessore con delega alla protezione civile – e aver avuto la possibilità di ospitare a Sant’Arpino importanti personalità legate a questo settore non può che essere un enorme vanto per tutto il territorio santarpinese. Durante quest’anno di amministrazione, tra le altre cose, abbiamo ottenuto un’idrovora in comodato d’uso per dieci anni e abbiamo dato in dotazione alla protezione civile le biciclette pubbliche, che abbiamo trovato in pessime condizioni quando ci siamo insediati. Abbiamo individuato una sede, inaugurata sabato, più consona alla Protezione Civile soprattutto perchè permette una maggiore tempestività negli interventi d’emergenza. Per il futuro, abbiamo in programma l’acquisto di una nuova automobile, l’acquisto di un defibrillatore e, inoltre, formeremo i circa 40 volontari con un corso BLSD. Infine – concludono – ci sembra doveroso ringraziare tutti i nostri volontari santarpinesi che quotidianamente operano sul territorio con passione e spirito di sacrificio. A loro va il nostro ringraziamento per l’attività svolta e i nostri migliori auguri di buon lavoro per il futuro”

(Visited 123 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *