Sant’Arpino: via libera del Consiglio Comunale alla messa in liquidazione della Multiservizi

consiglio comunale giugnoSant'Arpino      Con il voto del consiglio comunale di ieri sera è iniziata la procedura di messa in liquidazione della Multiservizi Ecoatellana srl. Come preannunciato già da alcune settimane, la maggioranza che sostiene l'amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Dell'Aversana, preso atto "della mancata approvazione degli ultimi tre bilanci e dello stato debitorio della stesssa partecipata comunale" ha votato per l'avvio della procedura che entro fine anno porterà alla chiusura della società.

Nella propria relazione lo stesso primo cittadino ha ricordato come questa decisione sia giunta dopo un anno di confronti ed analisi, e sia supportata anche dai pareri di legali esperti in diritto amministrativo e di dottori commercialisti. Dell'Aversana ha anche annunciato che l'amministrazione garantirà i dipendenti della Ecoatellana che, attraverso l'attivazione di una clasuola sociale di salvaguardia, saranno assorbiti, in base alle loro competenze, dalle società che vinceranno gli appalti per i servizi attualmente svolti dalla partecipata. La decisione di ieri è stata presa anche con il voto favorevole del gruppo di opposizione di "Sant'Arpino al Centro", fra le cui fila era assente la consigliera Imma Quattromani. Nel proprio intervento la consigliera Pina Drea ha sottolineato che la priorità deve essere rappresentata proprio dalla tutela dei livelli occupazionali. Contro tale decisione sui è espresso il gruppo consiliare di Alleanza Democratica, che, per bocca del capogruppo Iolanda Boerio, ha parlato di "una decisione già presa sin dall'insediamento di questa giunta, e che non tiene conto del fatto che la Multiservizi, se adeguamente guidata, possa essere salvata". Si scrive quindi la parola fine sulla disastrosa esperienza decennale della Ecoatellana, un progetto nei fatti mai decollato e che sarà ricordato per essere stato quasi sempre il campo di battaglia di scontri poltico-amminsitrativi. Il civico consesso di ieri sera ha dato il via libera, sempre con il voto faverole della maggioranza e del gruppo di Sant'Arpino al Centro e quello contrario di Alleanza Democratica, all’affidamento all’Agenzia delle Entrate- Riscossione del servizio di riscossione coattiva delle entrate comunali. Dell'Aversana, dopo aver ricordato che ben il 50% dei santarpinesi- fra cui anche facoltosi professionisti-, ha sottolineato come l'intervento dell'agenzia statale che ha sostituito Equitalia ci sarà solo nella fase finale, una volta esperiti tutti i tentativi bonari per ottenere il pagamento dell imposte comunali.

(Visited 292 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *