Succivo: le priorità di Geofilos Legambiente per il PUC

Antonio PascaleSuccivo    In riferimento all’avvio delle attività di redazione del Piano Urbanistico Comunale l’associazione di Volontariato Geofilos – Circolo Legambiente Atella sottopone all’attenzione dell’Amministrazione Comunale dei “punti fondamentali dai quali partire per la redazione di un PUC incentrato sulla sostenibilità e sulla riqualificazione e valorizzazione in chiave ecologica del nostro territorio. Le questioni strategiche per il futuro della nostra comunità non possono prescindere da:

  1. la riduzione del consumo di suolo;
  2. sistema del verde urbano; dalla mobilità sostenibile;
  3. la questione energetica e della gestione dei rifiuti;
  4. la salute, la vivibilità, la partecipazione e la sicurezza.

Tali obiettivi sono di fondamentale importanza e pertanto devono essere valutate nella prossima redazione del PUC.

 Il nuovo Piano Urbanistico Comunale deve incentrarsi su una nuova parola d’ordine “consumo di suolo zero”. La necessità strategica di ridurre il consumo di suolo è praticabile in pieno. La nostra comunità ha avuto una grande espansione negli ultimi 10 anni e questo ha portato ad una disponibilità di alloggi davvero enorme.

Inoltre bisogna tener conto che la stessa elevata disponibilità di alloggi è presente in tutti i comuni vicini grazie agli grandi interventi edificatori quali quelli cui abbiamo assistito in questi anni (frutto anche di una pericolosa bolla immobiliare).

E’ proprio per tale motivo che occorre assumere comportamenti coerenti nelle scelte di Piano, limitando al massimo il consumo di suolo ed adottando opportuni strumenti specifici per la conservazione ed il recupero delle aree.

Il Piano deve affrontare il tema del verde attraverso meccanismi coraggiosi per potenziare l’aree verdi coinvolgendo gli stessi in processi trasformativi più complessi essendo consci che, oggi la richiesta, l’utilizzo e anche il valore economico indotto dal verde urbano è in continua crescita“.

Il Presidente di Geofilos Antonio Pascale rimarca “come questo sia solo un punto di partenza, ed ovviamente tutti questi aspetti vanno approfonditi, sviscerati e discussi. Per questo ci auspichiamo che continuino i momenti partecipativi e di coinvolgimento dei cittadini nel processo di redazione del Piano ed un positivo accoglimento delle nostre proposte“.

(Visited 112 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *