Succivo. Rubato un prezioso calice di oro custodito nella Parrocchia della Trasfigurazione

Succivo    Nuovo choc per la comunità religiosa del comune atellano. E' stato, infatti, trafugato un prezioso calice di oro custodito all'interno della Parrocchia della Trasfigurazione. Sito all'interno di una cassaforte il calice, il cui valore è di diverse decine di migliaia di euro, sarebbe stato asportato nel corso della notte. Stando alle prime prime ricostruzioni informali proprio la cassaforte pare che sia stata trovata aperta con le chiavi vicine, ma senza il calice all'interno. Questo calice fu voluto da don Crescenzo Abbate, alcuni anni or sono, e fu fatto realizzare grazie alle offerte di oggetti in oro dei fedeli succivesi. Ricordiamo che all'inizio dello scorso mese di dicembre la stessa parrocchia è stata interessata dallo scandalo delle presenta estersione a sfondo sessuale proprio ai danni di don Crescenzo Abbate, che ha portato all'arresto di due giovani ed alla rimozione dall'ufficio parrocchiale proprio del sacerdote originario di Giugliano in Campania.
(Visited 1.070 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *