Volley Succivo. L’under 13 alle final six

final sixSuccivo  12 maggio 2016, questa la data in cui avranno inizio le “Final Six” provinciali del campionato di pallavolo Under 13 femminile. Evento che avrà luogo al Palasport “Franco papa” di Succivo, casa dell’ormai 40enne società sportiva A.S.D. Atellana Volley. Un piccolo grande traguardo per il sodalizio succivese che lo ripaga dei tanti sacrifici fatti in questi ultimi anni. A dar maggior gratificazione è la partecipazione alle finali della squadra locale, la VolAlto Succivo del prof. Andrea Donelli il cui progetto sembra realizzarsi concretamente visti i grandi risultati ottenute con le sue baby terribili.

Il primo match, previsto per le 17, vedrà affrontarsi Alp Airri Volley Aversa (1° posto Girone B) contro Polisportiva Matese (1° posto Girone E), seguiranno Volley Time Casagiove (1° posto Girone C) contro Volley Sessa (1° posto Girone F) e per concludere VolAlto Succivo (1° posto Girone A) contro San Prisco (1° posto Girone D). Pomeriggio all’insegna della pallavolo e finali che si terranno in data 17 maggio ore 17 sempre al PalaPapa. Chi vincerà approderà di diritto alle Finali Regionali la cui data è ancor da definire. Si spera in un palazzetto pieno di tifo e sportività per supportare al meglio le ragazze di mister Donelli sperando di raccogliere quanto seminato.

Buone notizie anche per la Prima Divisione maschile che, nonostante la sconfitta rimediata nel giorno di sabato 7 contro Matese per 3 a 2, agli All Blacks basterà guadagnare 3 punti contro il Batik Volley Carinola, trasferta prevista per il 19 maggio, per guadagnare la tanta agognata promozione nel campionato regionale di Serie D. La vittoria di misura dell’Icarus per 3 a 2 su NGV da comunque buone speranze per cercare di vincere anche il campionato conquistando la prima posizione, visto i 2 miseri punti che separano le due squadre. Un finale scoppiettante che l’intera società succivese si appresta a vivere augurandole il meglio che possa ottenere.

(Visited 91 times, 1 visits today)
FacebookTwitterGoogle+Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *